Configura il tuo database server

Come configurare e ottimizzare il tuo database server

Questa traduzione è stata generata automaticamente dal nostro partner SYSTRAN. I contenuti potrebbero presentare imprecisioni, ad esempio la nomenclatura dei pulsanti o alcuni dettagli tecnici. In caso di dubbi consigliamo di fare riferimento alla versione inglese o francese della guida. Per aiutarci a migliorare questa traduzione, utilizza il pulsante "Modifica" di questa pagina.

Ultimo aggiornamento: 30/06/2022

Obiettivo

I database server Cloud Database ti danno la possibilità di agire sui parametri globali del tuo server. Inoltre, è possibile visualizzare l'attività del server.

Questa guida ti mostra come configurare e ottimizzare il tuo database server.

Prerequisiti

Procedura

Visualizza le informazioni generali del tuo database server

Nello Spazio Cliente OVHcloud, clicca su Databasenella sezioneDatabase e seleziona l'istanza SQL. Assicurati di trovarti nella scheda Informazioni generali.

In questa interfaccia vengono mostrate anche le informazioni principali della tua istanza SQL. Ti consigliamo di verificarne la correttezza e assicurarti che corrispondano alle descrizioni indicate qui sotto:

Informazione Descrizione
Stato del servizio Indica se l'istanza è attiva, in corso di riavvio o sospesa. Per poter eseguire operazioni, l’istanza deve essere attiva.
Tipo Indica il sistema di database utilizzato dal server. MySQL è il più diffuso, ma ne esistono anche altri (come PostgreSQL e MariaDB). Ad esempio, se il tuo sito è un WordPress, il sistema MySQL è perfetto.
Versione Indica la versione del sistema di database utilizzato dal server. Ti ricordiamo di verificare la compatibilità del tuo sito con la versione scelta.
Saturazione CPU Indica il tempo CPU passato in saturazione nelle ultime 24 ore.
RAM Indica la memoria disponibile sulla tua istanza e segnala l’eventuale raggiungimento della soglia limite. I database server dispongono di risorse dedicate e garantite: la sua memoria RAM. Se necessario, è possibile aumentarla e ricevere una notifica in caso di utilizzo di tutte le risorse disponibili.
Infrastruttura Indica l’infrastruttura utilizzata dall’istanza. Questa informazione è relativa all'infrastruttura di OVHcloud.
Datacenter Indica il datacenter in cui è stata creata l’istanza. Assicurati che il datacenter dell'istanza sia lo stesso dell'hosting Web OVHcloud in cui è (o sarà) ospitato il tuo sito.
Host Indica il server OVHcloud in cui è stata creata l'istanza. Questa informazione è relativa all'infrastruttura OVHcloud e può essere utilizzata nelle comunicazioni relative agli incidenti.

Informazioni generali

Gestisci i tuoi accessi

Il tuo CloudDB è accessibile dai tuoi hosting Web OVHcloud o dalla rete pubblica.

Autorizza un indirizzo IP

Per il corretto funzionamento dell'accesso alla tua istanza CloudDB, è necessario indicare gli indirizzi IP o le classi di IP che possono connettersi ai tuoi database.

Nello Spazio Cliente OVHcloud, seleziona Database > Istanza CloudDB corrispondente.

Clicca sulla scheda IP autorizzati e poi sul pulsante Aggiungi un indirizzo IP/mask.

Clouddb

Nella finestra che appare indica l’indirizzo IP o la mask da autorizzare in IP/mask e poi, se vuoi, aggiungi una descrizione. Decidi se vuoi fornire un accesso soltanto ai database o anche via SFTP. Infine clicca su Conferma.

Clouddb

Autorizza la connessione a un hosting Web OVHcloud

Per gli hosting Web OVHcloud è sufficiente selezionare Autorizza gli hosting Web OVHcloud ad accedere al database.

Clouddb

Modifica la tua offerta CloudDB

Per modificare l'offerta del tua istanza CloudDB, accedi al tuo Spazio Cliente OVHcloud. Clicca sulla scheda Web Cloud e poi su Database. Seleziona il nome del tuo database server. Nella scheda "Informazioni generali", visualizzata di default, clicca su ... a destra della voce "RAM" e poi su Modifica la quantità di RAM per accedere all'ordine di questo passaggio.

clouddb

Scegli la quantità di RAM desiderata e clicca su Seguente. e scegliere la durata scelta.

Se hai ancora qualche mese prima della scadenza, verrà effettuato un prorata. Questo prorata sarà basato sulla data di scadenza della tua istanza CloudDB e non su quello del buono d'ordine.

Dopo la conferma dei contratti, verrai reindirizzato al buono d'ordine da cui sarà possibile pagare la modifica. L'operazione diventerà effettiva entro qualche ora.

Se disponi attualmente di un CloudDB gratuito grazie al tuo hosting Performance, la modifica dell'offerta ti farà perdere la gratuità.

Modifica la configurazione del tuo database server

Accedi allo Spazio Cliente OVHcloud. Clicca sulla scheda Web Cloud e poi su Database. Seleziona il nome del tuo server CloudDB.

Istanza MySQL e MariaDB

  • Clicca sulla scheda Configurazione.

Nel riquadro "Configurazione generale di MySql" troverai la configurazione attualmente definita per il tuo database. Puoi modificarla direttamente e cliccare su Applica.

clouddb

  • Temp: Directory dei file temporanei. /dev/shm corrisponde alla memoria RAM dell'istanza. /tmp corrisponde all'hard disk dell'istanza.
  • MaxAllowedPacket: Dimensione massima dei pacchetti
  • Max_user_connections: Numero di connessioni simultanee autorizzate per utente.
  • AutoCommit: Definisce se le richieste sono automaticamente confermate (committed) o no.
  • Interactive_timeout: Tempo in secondi durante il quale il server attende l'attività su una connessione interattiva prima di chiuderla.
  • InnodbBufferPoolSize: Scelta della dimensione della memoria buffer.
  • MaxConnessioni: Numero di connessioni simultanee autorizzate sul database.
  • Wait_timeout: Tempo in secondi durante il quale il server attende l'attività su una connessione non interattiva prima di chiuderla.
  • Event_scheduler: Consente di avviare l'esecuzione di richieste programmate direttamente sul server MySQL.
  • sql_mode: L'opzione sql_mode influisce sull'interpretazione della sintassi SQL e sulle verifiche di convalida dei dati eseguite da MySQL/MariaDB.

Quando si verifica un errore sul tuo sito indicando "Too many connections", è dovuto al superamento del numero di connessioni simultanee sul tuo database. In questo caso, puoi aumentare la variabile "MaxConnections" se non è al massimo.

Tmpdir:

  • /dev/shm: Il database server assegnerà metà della memoria RAM a questa directory per ottenere migliori performance.

  • /tmp: Il server assegnerà sul suo hard disk uno spazio illimitato per questa directory, ma sarà molto meno performante. Ti consigliamo di utilizzare questa directory solo per operazioni occasionali di grande impatto.

sql_mode:

  Modalità di default di MariaDB 10.1:

 NO_ENGINE_SUBSTITUTION,NO_AUTO_CREATE_USER 

  Modalità di default di MariaDB 10.2 e versioni superiori:

 STRICT_TRANS_TABLES,ERROR_FOR_DIVISION_BY_ZERO,NO_AUTO_CREATE_USER,NO_ENGINE_SUBSTITUTION 

  Modalità di default di MySQL 5.6:

 NO_ENGINE_SUBSTITUTION 

  Modalità di default di MySQL 5.7 e versioni superiori:

 ONLY_FULL_GROUP_BY,STRICT_TRANS_TABLES,NO_ZERO_IN_DATE,NO_ZERO_DATE,ERROR_FOR_DIVISION_BY_ZERO,NO_ENGINE_SUBSTITUTION 

Consigliamo di utilizzare sempre la modalità di default, tranne nel caso in cui il database sia stato aggiornato a partire da una versione con modalità di default differente da quella della versione attuale.

Effettua le modifiche necessarie e clicca su Conferma.

Qualsiasi modifica richiede il riavvio del database server.

Instance PostgreSQL

Non è possibile modificare la configurazione di un'istanza PostgreSQL.

ma è possibile attivare estensioni sui database. Clicca sulla scheda Database, poi sull'icona della tabella del tuo database sotto la colonna "Estensioni"

clouddb

Modifica la versione MySQL, PostgreSQL o MariaDB del database server

Per conoscere la versione di MySQL, PostgreSQL o MariaDB del Vostro database server, dovete collegarvi alla scheda "Informazioni generali" dopo aver scelto il Vostro database server.

La versione attuale compare nella riga "Versione".

Per modificare questa versione, clicca su Modifica la versione.

clouddb

Come conoscere la versione esatta di PostgreSQL che uso?

Inserisci questo comando in phpPgAdmin cliccando sul tuo database, rubrica "SQL", poi su Esegui:

select version();

Come conoscere la versione esatta del MySQL o MariaDB che uso?

Per effettuare questa operazione, inserisci questo comando in phpMyAdmin, sezione "SQL", poi clicca su Esegui:

show variables like "version";
  • Prima di passare a una versione superiore, assicurati che il tuo database sia compatibile con la versione scelta.
  • La modifica è effettiva in pochi minuti.

Non è possibile passare da una versione precedente all'ultima direttamente. È obbligatorio passare per tutte le versioni intermedie.

Log e Metriche

Conoscere il tempo di esecuzione delle richieste

In questo modo è possibile visualizzare il tempo di esecuzione delle richieste sul tuo database server nelle ultime 24 ore.

Accedi allo Spazio Cliente OVHcloud. Clicca sulla scheda Web Cloud e poi su Database. Seleziona il nome del tuo database server.

Clicca sulla scheda Metriche del tuo database server. Il grafico "Statistiche dei tempi di esecuzione delle richieste".

clouddb

Accesso ai log "Slow Query"

Definizione di "slow query log"

Le richieste richiedono più tempo per essere eseguite. Il valore è definito a 1 secondo sui nostri database server nella variabile "long_query_time".

Questi log, chiamati "slow-query.log", possono essere recuperati alla radice dello spazio SFTP del tuo database server.

Accedi allo Spazio Cliente OVHcloud. Clicca sulla scheda Web Cloud e poi su Database. Seleziona il nome del tuo database server.

Nella scheda informazioni generali, consulta la sezione "SFTP" nel riquadro "Informazioni di connessione"

clouddb

Per effettuare l'accesso via SFTP, è possibile utilizzare Filezilla utilizzando la guida: Utilizzo del software FileZilla con il tuo hosting.

Se questo file è vuoto, significa che non hai richieste lente.

Monitora la RAM consumata

Accedi allo Spazio Cliente OVHcloud. Clicca sulla scheda Web Cloud e poi su Database. Seleziona il nome del tuo database server.

Clicca sulla scheda Metriche dello Spazio Cliente. Il grafico "Statistiche della memoria RAM utilizzata".

clouddb

Controlla il numero di connessioni al minuto

Questo grafico permette di seguire, nelle ultime 24 ore, il carico di connessione al minuto sul tuo database server.

Accedi allo Spazio Cliente OVHcloud. Clicca sulla scheda Web Cloud e poi su Database. Seleziona il nome del tuo database server.

Clicca sulla scheda Metriche dello Spazio Cliente. Il grafico "Statistiche del totale delle connessioni al minuto".

clouddb

Ottimizza i tuoi database

Si consiglia di mantenere il proprio database in modo da renderlo efficiente. Ciò che si intende per prestazione è che le informazioni contenute nel database sono reindirizzate il più rapidamente possibile allo script che le richiede. Per fare ciò, è necessario un database strutturato e ottimizzato.

Indicizza il database

Per aumentare la rapidità delle ricerche in caso di una richiesta, è necessario inserire un indice sui campi utilizzati nelle clausole WHERE.

Esempio: fate regolarmente una ricerca di persona sulla città. Inserisci il campo "Città" con questa richiesta:

ALTER TABLE 'test' ADD INDEX ('city')

Elimina il database

Alcuni dei tuoi dati non sono più utilizzati? Archiviateli, le vostre tabelle saranno meno piene e le ricerche saranno più veloci.

Limitazione della visualizzazione

Limita la visualizzazione dei record a un numero limitato (ad esempio 10 per pagina) con la sezione LIMIT della tua richiesta SQL.

Raggruppamento delle richieste

Raggruppa le tue richieste all'inizio dello script in questo modo:

connexion_base
richiesta1
requete2
...
disconnessione_base
Visualizzazione ...
Trattamento dei dati
Canali ...
Visualizzazione ...
...

Recupera solo i dati utili

Nelle tue richieste SQL, verifica di selezionare solo quello di cui hai bisogno e soprattutto di non aver dimenticato i collegamenti tra le tabelle.

Esempio:

(where table1.record = tavolo2.record2)

Evitare opzioni che utilizzano troppe risorse

Evita di utilizzare "HAVING", ad esempio. Aumenta le tue richieste. Allo stesso modo, evita di utilizzare "GROUP BY", tranne quando ciò sia strettamente necessario.

Per saperne di più

Elenco degli indirizzi IP di cluster e hosting Web

Contatta la nostra Community di utenti all’indirizzo https://community.ovh.com.


Questa documentazione ti è stata utile?

Prima di inviare la valutazione, proponici dei suggerimenti per migliorare la documentazione.

Immagini, contenuti, struttura... Spiegaci perché, così possiamo migliorarla insieme!

Le richieste di assistenza non sono gestite con questo form. Se ti serve supporto, utilizza il form "Crea un ticket" .

Grazie per averci inviato il tuo feedback.


Potrebbero interessarti anche...

OVHcloud Community

Accedi al tuo spazio nella Community Fai domande, cerca informazioni, pubblica contenuti e interagisci con gli altri membri della Community OVHcloud

Discuss with the OVHcloud community

Conformemente alla Direttiva 2006/112/CE e successive modifiche, a partire dal 01/01/2015 i prezzi IVA inclusa possono variare in base al Paese di residenza del cliente
(i prezzi IVA inclusa pubblicati includono di default l'aliquota IVA attualmente in vigore in Italia).