Il tuo account clienteContatto commercialeWebmailOVHcloud Blog

Benvenuto in OVHcloud!

Accedi per ordinare, gestire prodotti e servizi e monitorare gli ordini

Accedi

Reindirizzare un dominio gestito da OVH

I diversi tipi di redirect e come creare un reindirizzamento per un dominio gestito da OVH

Ultimo aggiornamento: 28/01/2019

Obiettivo

Il redirect è una funzione che permette di reindirizzare un dominio verso una nuova destinazione. Ne esistono di diversi tipi e ognuno risponde a esigenze specifiche.

Questa guida ti mostra i reindirizzamenti esistenti e come crearne uno per un dominio gestito da OVH.

Prerequisiti

Procedura

Come funziona il reindirizzamento di un dominio

Prima di creare un reindirizzamento, è importante capirne l’utilità. Questa funzionalità consente di reindirizzare il dominio verso una nuova destinazione (in genere un altro dominio) e può essere utile in molti casi, il più frequente dei quali è relativo alla modifica del nome di un sito internet: gli utenti che accedono ancora al vecchio dominio vengono così reindirizzati automaticamente verso il nuovo, senza che ne abbiano la percezione.

Questa operazione può essere effettuata in vari modi:

  • dallo Spazio Cliente OVH: un’assistente di configurazione ti guiderà alla configurazione del redirect

  • tramite file (sono necessarie conoscenze di programmazione): puoi creare tu stesso il reindirizzamento in un file (in genere, .htaccess)

Ricordati che utilizzare un reindirizzamento può avere impatto anche sull’indicizzazione Web del tuo sito: presta particolare attenzione alle operazioni eseguite e, se necessario, contatta un esperto SEO.

Reindirizza un dominio dallo Spazio Cliente OVH

Accedi al tuo Spazio Cliente OVH, seleziona il tuo dominio nella sezione Domini nella colonna a sinistra (1) e clicca sulla scheda Reindirizzamento (2).

Visualizzerai una tabella con i reindirizzamenti attivi per il tuo dominio.

Per aggiungere un redirect, clicca sul pulsante Aggiungi un reindirizzamento (3).

Pagina principale dei reindirizzamenti

Si aprirà una finestra in cui dovrai inserire il dominio (o sottodominio) da reindirizzare e che costituirà la sorgente del redirect.

Step 1 per aggiungere un reindirizzamento

A questo punto, scegli la destinazione verso cui reindirizzare il dominio indicato. Le opzioni disponibili sono due:

  • redirect verso un indirizzo Web

Reindirizza un dominio verso un altro dominio. È la soluzione ideale in caso di modifica del dominio di un sito Internet.

  • redirect verso un server OVH o esterno

Modifica la configurazione DNS di un dominio sostituendo la destinazione (record A, AAAA o CNAME). È la soluzione ideale quando il sito Web non è più ospitato nella stessa cartella ma il dominio resta lo stesso. Se il tuo dominio utilizza la configurazione OVH, è possibile effettuare questa operazione direttamente dallo Spazio Cliente (consulta la guida Modificare una zona DNS OVH).

Questa guida spiega esclusivamente come configurare il reindirizzamento verso un altro indirizzo Web. Se invece vuoi impostare un redirect verso un server OVH o esterno, contatta il tuo provider per conoscere quali record DNS modificare prima di continuare la procedura.

Step 2 per aggiungere un reindirizzamento

Per effettuare un redirect verso un indirizzo Web, scegli il tipo di reindirizzamento. Le opzioni disponibili sono due:

Tipo di reindirizzamento Descrizione
Visibile Il dominio digitato nel browser (vecchio indirizzo) verrà reindirizzato verso il nuovo dominio. La modifica sarà visibile anche nella barra di indirizzo del browser, dove comparirà il nuovo indirizzo.
Invisibile Il dominio digitato nel browser (vecchio indirizzo) non sarà reindirizzato verso il nuovo dominio. Il dominio resta invariato ma, tramite un attributo chiamato iframe, verrà visualizzato il contenuto della pagina ospitata nel nuovo dominio. Attenzione: questa azione non è compatibile con tutti i siti e potrebbe avere impatto sul loro posizionamento nei motori di ricerca.

Scelta tra reindirizzamento visibile e invisibile

Reindirizzamento visibile

Puoi scegliere tra due opzioni:

Tipo di reindirizzamento Codice HTTP Descrizione
Visibilità permanente 301 Reindirizzamento di tipo “standard”.
Visibilità temporanea 302 Reindirizzamento da utilizzare occasionalmente (ad esempio per eventi temporanei o stagionali). Il posizionamento sui motori di ricerca è meno buono rispetto al redirect 301.

Dopo aver effettuato la tua scelta, inserisci la destinazione del reindirizzamento (l’indirizzo Web verso cui verrà impostato il redirect).

Scelta tra reindirizzamento visibile in modo permanente o temporaneo

Clicca su Seguente, verifica che le informazioni siano corrette e poi clicca su Conferma.

La propagazione delle modifiche potrebbe richiedere da 4 a 24 ore.

Reindirizzamento invisibile

Per impostare questo tipo di redirect (codice HTTP 200), completa le informazioni richieste (indirizzo Web e opzioni) e clicca su Seguente. Verifica che le informazioni siano corrette e poi clicca su Conferma.

Campo Descrizione
Titolo Il titolo del sito Internet che comparirà, ad esempio, nella scheda dei browser Internet.
Parole chiave Parole che possono essere utilizzate dai motori di ricerca per indicizzare la pagina.
Descrizione Descrizione relativa al sito Web che potrà essere utilizzata dai motori di ricerca nei loro risultati.

La propagazione delle modifiche potrebbe richiedere da 4 a 24 ore.

Creazione di un reindirizzamento invisibile

Reindirizza un dominio con un file .htaccess

Il file .htaccess è un file di configurazione in cui possono essere specificati alcuni comandi. Quando il codice del sito viene caricato dal server Web (Apache), i comandi vengono interpretati e quindi eseguiti permettendo, tra le azioni possibili, anche di creare redirect.

La modifica di un file .htaccess richiede competenze tecniche: se sull’hosting si utilizzano sottocartelle, un’operazione non corretta può rendere non raggiungibili uno o più siti internet. Se hai bisogno di aiuto per modificare un file .htaccess, ti consigliamo di rivolgerti a uno sviluppatore Web.

Per maggiori informazioni sugli utilizzi possibili di questo file di configurazione, consulta la nostra guida Tutto sul file .htaccess.

Prima di effettuare qualsiasi operazione, ti consigliamo di effettuare un backup del tuo .htaccess per poter ripristinare la versione precedente se necessario.

  • Redirect permanent

Il codice inviato sarà un HTTP 301, che avvisa i sistemi dei motori di ricerca che i loro link devono essere aggiornati con il nuovo indirizzo.

Per reindirizzare l’intero sito, utilizza questo codice:

Redirect permanent / http://nuovo-sito.tld

Per modificare una cartella/file:

Redirect permanent /vecchia_directory http://nuovo-sito.tld/nuova_directory
Redirect permanent /vecchio_file.php http://sito.tld/nuovo_file.php
  • Redirect gone

Se un file non esiste più, è preferibile sostituire il classico “404: Not Found” con un messaggio più specifico, ad esempio “410: Gone”:

Redirect gone /eliminato.html
  • Redirect seeother

Se modifichi l’estensione di un file, seeother permette di cambiarne il tipo inviando un codice HTTP 303:

Redirect seeother /esempio.doc http://sito.tld/esempio.pdf
  • Redirect Temp

Il reindirizzamento temporaneo di tipo HTTP 302 può essere utilizzato in caso di trasferimento momentaneo dei file su un altro sito:

Redirect temp / http://altro_sito_web.tld/sito/

Per saperne di più

Tutto sul file .htaccess

Come modificare la mia zona DNS?

Contatta la nostra Community di utenti all’indirizzo https://www.ovh.it/community/


Questa documentazione ti è stata utile?

Prima di inviare la valutazione, proponici dei suggerimenti per migliorare la documentazione.

Immagini, contenuti, struttura... Spiegaci perché, così possiamo migliorarla insieme!

Le richieste di assistenza non sono gestite con questo form. Se ti serve supporto, utilizza il form "Crea un ticket" .

Grazie per averci inviato il tuo feedback.

OVHcloud Community

Accedi al tuo spazio nella Community Fai domande, cerca informazioni, pubblica contenuti e interagisci con gli altri membri della Community OVHcloud

Discuss with the OVHcloud community

Conformemente alla Direttiva 2006/112/CE e successive modifiche, a partire dal 01/01/2015 i prezzi IVA inclusa possono variare in base al Paese di residenza del cliente
(i prezzi IVA inclusa pubblicati includono di default l'aliquota IVA attualmente in vigore in Italia).