Il tuo account clienteContatto commercialeWebmailOVHcloud Blog

Benvenuto in OVHcloud!

Accedi per ordinare, gestire prodotti e servizi e monitorare gli ordini

Accedi

Accedere in SSH a un hosting Web

Come utilizzare il protocollo SSH per accedere al tuo hosting Web OVHcloud

Ultimo aggiornamento: 04/08/2020

Obiettivo

Le soluzioni di hosting Web OVHcloud mettono a disposizione uno spazio di storage in cui è possibile pubblicare i file del tuo sito Internet o delle tue applicazioni. L’accesso a questo spazio è possibile tramite un utente FTP o SSH e la relativa password associata.

Questa guida ti mostra come utilizzare il protocollo SSH per accedere al tuo hosting Web OVHcloud.

Prerequisiti

Procedura

Step 1: verifica che l’accesso SSH sia attivo

Per prima cosa, accedi allo Spazio Cliente OVHcloud nella sezione Web Cloud, quindi clicca su hosting nella barra delle applicazioni a sinistra. Seleziona il nome dell’hosting interessato e clicca sulla scheda FTP - SSH. Visualizzi le informazioni associate allo spazio di storage.

Nella tabella, individua la colonna “SSH” e verifica che l’utente SSH (o “Login SSH”) interessato, disponga di un accesso SSH attivo. In caso contrario visualizzi la voce ”Disattivato”.

usessh

Se l’accesso SSH non è attivo, clicca sul pulsante (...) in corrispondenza dell’account interessato e seleziona Modifica. Quindi, nella nuova finestra, attiva l’accesso SSH e poi conferma la modifica. Se non hai la possibilità di attivarlo, assicurati che la tua soluzione di hosting Web OVHcloud disponga di un accesso SSH.

Step 2: recupera i dati necessari a effettuare l’accesso

Per accedere in SSH allo spazio di storage sono necessarie le seguenti informazioni, disponibili nella scheda FTP - SSH.

Elemento Dove trovarlo?
Utente SSH attivo Puoi visualizzarlo nella colonna “Login SSH” della tabella. Ricorda: questo utente deve disporre di un accesso SSH attivo.
Password dell’utente SSH Se hai dimenticato la password, è possibile modificarla cliccando sul pulsante (...), e poi su Modifica la password.
Indirizzo del server SSH Individua la voce “Accesso SSH al cluster”. L’indirizzo del server SSH comincia dopo “ssh://” e termina prima dei due punti  (”:”).
Porta di connessione al server SSH Individua la voce “Accesso SSH al cluster”. Il numero della porta è indicato dopo i due punti (“:”).

Ad esempio :ssh://ssh.cluster023.hosting.ovh.net:22/ Quindi “ssh.cluster023.hosting.ovh.net” come indirizzo del server SSH e “22” per la porta di connessione SSH.

usessh

Step 3: accedi in SSH allo spazio di storage

Per connetterti in SSH, utilizza un terminale per interagire con lo spazio di storage direttamente da riga di comando.

Su macOS, Linux et Windows 10 questo tool è installato di default. Sugli ambienti Windows meno recenti è invece necessario installare un software come PuTTY o aggiungere la funzionalità “OpenSSH”. La procedura da seguire varia in base al sistema operativo installato e non è quindi possibile fornirne i dettagli in questa guida.

A seconda del metodo che utilizzi, hai due possibilità per accedere:

3.1 Da un terminale

Le nostre soluzioni condivise non dispongono dell’accesso “super utente” (o “root”) in SSH.

Una volta aperto il terminale, utilizza il comando seguente sostituendo gli elementi “sshlogin”,”sshsrver” e “connectionport” con le tue credenziali SSH.

ssh sshlogin@sshserver -p connectionport

Una volta eseguito il comando, il sistema chiederà di inserire la password dell’utente SSH. Una volta connesso, passa allo step successivo “Interagire in SSH con lo spazio di storage”.

usessh

3.2 Da un client

Una volta aperto il client (PuTTY ad esempio), inserisci le informazioni di connessione SSH. Questa operazione varia in base al client che utilizzi, pertanto non possiamo entrare in ulteriori dettagli in questa guida. Ti ricordiamo le informazioni da inserire:

Informazione Descrizione
Server SSH Indica l’indirizzo del server SSH recuperato allo Step 2. In base al client utilizzato, potrebbe chiamarsi “Indirizzo del server”, “Host” o “Hostname”.
Porta di connessione Inserisci la porta di connessione SSH recuperata allo Step 2.
Login SSH Inserisci il nome utente SSH In base al client utilizzato, potrebbe chiamarsi “Nome utente”, “Identificativo”, “Login” oppure “Username”.
Password dell’utente SSH Indica la password associata al login SSH.

In base al client utilizzato, potrebbe chiamarsi: “Password”.

Una volta effettuato l’accesso, passa allo step successivo.

Step 4: Interagire in SSH con lo spazio di storage

Per interagire con il tuo spazio di storage, è necessario utilizzare vari comandi, il cui significato deriva dall’inglese. Se necessario, consulta la seguente lista: Attenzione: questa lista non è esaustiva.

Comando Significato in inglese Descrizione
pwd Print working directory Mostra l’attuale directory di lavoro.
cd arg Change directory Consente di sostituire la directory di lavoro con quella indicata al posto di arg.
cd .. Change directory Consente di cambiare la directory di lavoro risalendo di un livello nell’albero delle directory.
cd Change directory Se non viene specificato nessun argomento, consente di riposizionarsi alla radice dello spazio di storage (home).
ls List Lista del contenuto della directory di lavoro. Aggiungi attributi per modificare la visualizzazione del risultato del comando (come ls -ulhG).
chmod droit arg Change mode Cambia i permessi del file o della directory indicata come argomento arg.
mkdir arg Make directory Consente di creare una directory con il nome dell’argomento arg.
touch arg Touch Crea un file vuoto, se non esiste già, con il nome indicato come argomento arg.
rm arg Remove Elimina il file indicato come argomento arg.
rm -r arg Remove Elimina la directory indicata come argomento arg e il suo contenuto in modo ricorsivo.
mv arg1 arg2 Move Rinomina o sposta un elemento (indicato come arg) in una nuova posizione (indicato comearg2).

Tramite un comando, puoi anche avviare uno script utilizzando una versione specifica di PHP. Ad esempio, per la versione di PHP 7.1, utilizza il seguente comando: Adattane gli elementi alla tua situazione personale.

/usr/local/php7.1/bin/php myscript.php

A seconda della versione di PHP che vuoi utilizzare, potrebbe essere necessario modificare l’ambiente di esecuzione per motivi di compatibilità. Consulta la nostra documentazione “>.

Per saperne di più

Modificare la configurazione di un hosting Web

Configurare il file .ovhconfig di un hosting Web

Contatta la nostra Community di utenti all’indirizzo https://community.ovh.com/en/.


Questa documentazione ti è stata utile?

Prima di inviare la valutazione, proponici dei suggerimenti per migliorare la documentazione.

Immagini, contenuti, struttura... Spiegaci perché, così possiamo migliorarla insieme!

Le richieste di assistenza non sono gestite con questo form. Se ti serve supporto, utilizza il form "Crea un ticket" .

Grazie per averci inviato il tuo feedback.


Potrebbero interessarti anche...

OVHcloud Community

Accedi al tuo spazio nella Community Fai domande, cerca informazioni, pubblica contenuti e interagisci con gli altri membri della Community OVHcloud

Discuss with the OVHcloud community