Il tuo account clienteContatto commercialeWebmailOVHcloud Blog

Benvenuto in OVHcloud!

Accedi per ordinare, gestire prodotti e servizi e monitorare gli ordini

Accedi

Configurare HTTP/2 su OVH Load Balancer

Configurazione di HTTP/2 su OVH Load Balancer

Ultimo aggiornamento: 27/06/2018

Obiettivo

Attualmente, OVH Load Balancer non supporta il protocollo HTTP/2, ma esiste un modo per aggirare questo limite utilizzando contemporaneamente la modalità TCP e l'estensione ALPN del protocollo TLS.

L’ALPN (Application-Layer Protocol Negotiation) è un'estensione TLS che consente al livello di applicazione di negoziare quale protocollo verrà utilizzato (protocollo h2 nel nostro caso).

Questa guida ti mostra creare un servizio HTTP/2 con Load Balancer OVH. In questo caso, configuriamo questo servizio per distribuire il carico su diversi server che rispondono in HTTP/2.

Prerequisiti

Procedura

L'ordine in cui vengono creati gli elementi è importante: prima di poter essere associati a delle regole, i percorsi devono essere configurati.

Step 1: aggiungi un percorso

Di seguito andiamo a mostrare come aggiungere un percorso al servizio.

Tramite l'API

Servizio:
Impostazioni:

serviceName *

<identificativo del Load Balancer>

action

type

"farm"

target

<id della farm TCP che deve gestire l’HTTP/2>

frontendId

<identificativo del tuo front-end TCP 443>

Step 2: aggiungi una regola

Ora vediamo come aggiungere una regola al percorso appena creato.

Tramite l'API

Servizio:
Impostazioni:

serviceName *

<identificativo del Load Balancer>

routeId

<identificativo del percorso precedentemente creato>

field

"protocol"

match

"is"

pattern

"http/2.0"

Step 3: applica le modifiche

Le modifiche effettuate su OVH Load Balancer devono essere espressamente applicate a tutte le zone configurate: solo così saranno visibili ai visitatori. Questo consente di modificare le impostazioni in modo complesso in una sola volta.

Se disponi di più zone, dovrai applicare la stessa configurazione a ogni zona.

Tramite l'API

Aggiornamento di una zona:

Servizio:
Impostazioni:

serviceName *

<identificativo del Load Balancer>

zone

<zona in cui distribuire la configurazione>

Step 4: verifica lo stato del servizio

Dopo tutti questi passaggi, Load Balancer dovrebbe essere operativo per i tuoi server HTTP/2. A questo punto verifica e conferma lo stato del servizio inviando una richiesta al tuo OVH Load Balancer e verificandone la risposta:

curl -I --http2 https://www.ovh.com/
HTTP/2 200

Per saperne di più

Contatta la nostra Community di utenti all’indirizzo https://www.ovh.it/community/.


Questa documentazione ti è stata utile?

Prima di inviare la valutazione, proponici dei suggerimenti per migliorare la documentazione.

Immagini, contenuti, struttura... Spiegaci perché, così possiamo migliorarla insieme!

Le richieste di assistenza non sono gestite con questo form. Se ti serve supporto, utilizza il form "Crea un ticket" .

Grazie per averci inviato il tuo feedback.

OVHcloud Community

Accedi al tuo spazio nella Community Fai domande, cerca informazioni, pubblica contenuti e interagisci con gli altri membri della Community OVHcloud

Discuss with the OVHcloud community