Documentazione OVH

Capire l’errore “Controller VM deleted”

Scopri cosa significa l’errore “VM del controller rimosso”

Ultimo aggiornamento: 11/07/2018

Obiettivo

Nella tua interfaccia NSX possono comparire diversi tipi di errori.

Questa guida ti mostra cosa fare in caso di errore Controller VM deleted.

Prerequisiti

  • Avere attivato l’opzione NSX
  • Disporre di un utente con i diritti di accesso su NSX

Procedura

Dalla tua Interfaccia NSX, nella sezione Installation, il messaggio di errore Controller VM deleted può apparire sotto il nome del controller:

Capire l’errore “Controller VM deleted”

Ciò avviene perché OVH non ospita alcun controller sulla tua infrastruttura, bensì su un’infrastruttura a parte, gestita internamente per non consumare le tue risorse.

Nel funzionamento standard di NSX è previsto che i controller si trovino sullo stesso datacenter delle tue macchine virtuali e ciò spiega l’errore. Questo messaggio non incide sul funzionamento della tua macchina.

Nell’interfaccia NSX, assicurati semplicemente che lo stato dei controller sia impostato su Connected. Se è così, la macchina funziona correttamente.

La risoluzione di questo errore attraverso il pulsante Risolvere comporta la rimozione dei controller dalla tua infrastruttura, compromettendo il funzionamento di NSX e della rete dell’infrastruttura. Pertanto, ti consigliamo di non eseguire questa azione poiché la gestione dei controller NSX rimane a carico di OVH.

Ciò spiega anche il seguente alert sulla dashboard di NSX:

Alert sull’interfaccia NSX

Per saperne di più

Contatta la nostra Community di utenti all’indirizzo https://www.ovh.it/community/.