Aggiorna il tuo sistema operativo

Come aggiornare un sistema operativo alla fine del ciclo di vita

Questa traduzione è stata generata automaticamente dal nostro partner SYSTRAN. I contenuti potrebbero presentare imprecisioni, ad esempio la nomenclatura dei pulsanti o alcuni dettagli tecnici. In caso di dubbi consigliamo di fare riferimento alla versione inglese o francese della guida. Per aiutarci a migliorare questa traduzione, utilizza il pulsante "Modifica" di questa pagina.

Ultimo aggiornamento: 09/07/2021

Obiettivo

Questa guida descrive gli step da seguire per aggiornare un sistema operativo alla fine del ciclo di vita verso una nuova versione.

Avviso: come per qualsiasi aggiornamento significativo di un sistema operativo, esiste il rischio di guasto, perdita di dati o guasto della configurazione software. Pertanto, prima di seguire questo tutorial, OVHcloud raccomanda vivamente di salvare l'istanza e di effettuare test approfonditi sulle applicazioni, per assicurarti che funzionino sulla nuova versione del sistema operativo.

Per evitare i problemi di cui sopra, ti consigliamo di installare una nuova istanza con il nuovo sistema operativo verso il quale effettui l'aggiornamento e di migrare i dati. Potrebbe essere necessario effettuare un esame delle differenze nell'applicazione, ma il sistema operativo risulterà probabilmente più stabile.

Prerequisiti

Procedura

Debian

Prima di effettuare l'aggiornamento della versione principale del tuo OS, assicurati di aggiornare le versioni più recenti di tutti i pacchetti installati sulla sua versione attuale:

$ sudo apt-get update
$ sudo apt-get upgrade
$ sudo apt-get full-upgrade

Il prossimo step è facoltativo. Tuttavia, è necessario esaminare attentamente i pacchetti che non sono più necessari sul sistema. Altrimenti, il comando successivo può danneggiare il sistema.

$ sudo apt-get --purge autoremove

Alcuni aggiornamenti che potrebbero richiedere un riavvio, è necessario riavviare prima di effettuare l'aggiornamento:

$ sudo systemctl reboot

Dopo il riavvio, aggiorna la directory /etc/apt/sources.list per indirizzare la prossima versione (in questo esempio, passiamo da Buster a Bullseye):

$ sudo cp -v /etc/apt/sources.list /root/
$ sudo cp -rv /etc/apt/sources.list.d/ /root/
$ sudo sed -i 's/buster/bullseye/g' /etc/apt/sources.list
$ sudo sed -i 's/bullseye\/updates/bullseye-security/g' /etc/apt/sources.list

Una volta che la versione successiva è stata adattata, puoi procedere all'aggiornamento e al riavvio finale:

Le finestre contestuali potrebbero invitarti a riavviare i tuoi servizi. Risponda in caso affermativo.

$ sudo apt-get update
$ sudo apt-get upgrade
$ sudo apt-get full-upgrade
$ sudo systemctl reboot

Verifica che l'aggiornamento abbia funzionato:

$ uname -r
$ lsb_release -a

Ubuntu

Prima di effettuare l'aggiornamento della versione principale del tuo OS, assicurati di aggiornare le versioni più recenti di tutti i pacchetti installati sulla sua versione attuale:

$ sudo apt-get update

Procedi con l'aggiornamento dei tuoi pacchetti installati verso le loro ultime versioni:

$ sudo apt-get upgrade -y

Una volta terminata questa operazione, effettua un dist-upgrade che eseguirà gli altri aggiornamenti che potrebbero essere necessari:

$ sudo apt-get dist-upgrade -y

L'aggiornamento della versione principale può essere effettuato. Ubuntu fornisce un tool chiamato do-release-upgrade che rende l'aggiornamento più sicuro e più semplice. Per prima cosa, esegui l'aggiornamento utilizzando questo comando:

$ sudo do-release-upgrade

Segui le indicazioni fornite. Confermo principalmente che vuoi continuare l'aggiornamento.

Osservazioni:

  • Il tool può richiedere di riavviare il server prima di effettuare l'aggiornamento. Per farlo, basta digitare "riavvio" e premere Invio.
  • Ti informiamo che l'esecuzione di questa operazione tramite una connessione SSH non è consigliata. Dato che il server non ha accesso fisico, la connessione in SSH è la principale via di accesso al server. Ubuntu avvierà un nuovo servizio SSH su un'altra porta per mantenere un altro accesso in caso di malfunzionamenti. Inoltre, se non hai più accesso in SSH, puoi sempre accedere al server tramite la console.
  • Durante il processo di aggiornamento, potrebbe essere necessario confermare l'eliminazione dei pacchetti che non sono più supportati. Verifica che questo non abbia alcun impatto sulle tue applicazioni prima di continuare.

Una volta terminato l'aggiornamento, il server procederà a un riavvio e perderai la connessione fino al riavvio. Pochi minuti dopo, dovrai essere in grado di connetterti e visualizzare un messaggio simile a questo (la versione successiva sarà disponibile rispetto alla versione precedente):

$ Welcome to Ubuntu 18.04.5 LTS (GNU/Linux 4.15.0-147-generic x86_64)

Quando aggiorna il sistema operativo invece di reinstallarlo, la nuova versione del tuo OS non è indicata sullo Spazio Cliente OVHcloud o sull'API Horizon/OpenStack.

Verifica che le tue applicazioni funzionino come previsto. In caso di problemi, ti consigliamo di ripristinare il backup prima dell'aggiornamento.

Fedora

Prima di effettuare l'aggiornamento della versione principale del sistema operativo, assicurati di aggiornare le versioni più recenti di tutti i pacchetti installati sulla sua versione attuale. Inserisci questo ordine:

$ sudo dnf upgrade --refresh

Riavvia il server:

$ reboot

Una volta riavviato il server, installa il pacchetto di aggiornamento:

$ sudo dnf install dnf-plugin-system-upgrade

Una volta attivato il pacchetto, è possibile eseguire l'aggiornamento. Gli aggiornamenti del sistema sono ufficialmente presi in carico e testati solo su un massimo di 2 versioni (ad esempio da 32 a 34). In questo esempio, passeremo da Fedora 32 a 33:

$ sudo dnf system-upgrade download --releasever=33
$ sudo dnf system-upgrade reboot

Una volta avviato il download della versione e il processo di aggiornamento, il server riavvia per completare l'aggiornamento.
Potrebbe trascorrere un po' di tempo prima di poter ricollegarsi al server, perché l'aggiornamento richiede tempo.

Verifica che le tue applicazioni funzionino come previsto. In caso di problemi, ti consigliamo di ripristinare il backup prima dell'aggiornamento.

In caso di difficoltà o dubbi, consulta il sito Fedora Doc.

Per saperne di più

Contatta la nostra Community di utenti all’indirizzo https://community.ovh.com/en/.


Questa documentazione ti è stata utile?

Prima di inviare la valutazione, proponici dei suggerimenti per migliorare la documentazione.

Immagini, contenuti, struttura... Spiegaci perché, così possiamo migliorarla insieme!

Le richieste di assistenza non sono gestite con questo form. Se ti serve supporto, utilizza il form "Crea un ticket" .

Grazie per averci inviato il tuo feedback.


Potrebbero interessarti anche...

OVHcloud Community

Accedi al tuo spazio nella Community Fai domande, cerca informazioni, pubblica contenuti e interagisci con gli altri membri della Community OVHcloud

Discuss with the OVHcloud community

Conformemente alla Direttiva 2006/112/CE e successive modifiche, a partire dal 01/01/2015 i prezzi IVA inclusa possono variare in base al Paese di residenza del cliente
(i prezzi IVA inclusa pubblicati includono di default l'aliquota IVA attualmente in vigore in Italia).