Il tuo account clienteContatto commercialeWebmailOVHcloud Blog

Benvenuto in OVHcloud!

Accedi per ordinare, gestire prodotti e servizi e monitorare gli ordini

Accedi

Configura un disco aggiuntivo

Come aggiungere e configurare spazio di storage aggiuntivo su un VPS

Questa traduzione è stata generata automaticamente dal nostro partner SYSTRAN. I contenuti potrebbero presentare imprecisioni, ad esempio la nomenclatura dei pulsanti o alcuni dettagli tecnici. In caso di dubbi consigliamo di fare riferimento alla versione inglese o francese della guida. Per aiutarci a migliorare questa traduzione, utilizza il pulsante "Modifica" di questa pagina.

Ultimo aggiornamento: 24/02/2021

Obiettivo

Con i VPS OVHcloud è possibile aggiungere spazio di storage sicuro come opzione di servizio. Questo storage è separato dalla capacità di storage interno della soluzione VPS, che lo rende un luogo sicuro per i tuoi backup o altri dati statici. Il disco aggiuntivo sarà accessibile esclusivamente dall'indirizzo IP del server e i dati in esso contenuti non subiranno modifiche, anche se il VPS sarà reinstallato o subirà una perdita di dati.

Questa guida ti mostra come attivare l'opzione di disco supplementare e configurare lo spazio di storage per utilizzarla con il VPS.

Prerequisiti

  • Disporre di un VPS nel proprio account OVHcloud
  • Avere accesso allo Spazio Cliente OVHcloud
  • Avere accesso amministrativo via SSH o RDP al VPS

Procedura

Accedi al tuo Spazio Cliente OVHcloud, accedi alla sezione Bare Metal Cloud e seleziona il tuo server nella lista del menu a sinistra sotto Server Privati Virtuali.

Ordina un disco aggiuntivo

Dopo aver selezionato il tuo VPS, clicca sulla scheda Disco aggiuntivo nel menu orizzontale. Clicca su Ordina un disco aggiuntivo e seleziona una dimensione del disco nella selezione che appare.

adddiskvps

Annota le informazioni relative alla tariffazione e clicca su Ordina. Riceverai un'email di conferma durante il processo d'ordine.

Montare il nuovo spazio di storage

OVHcloud fornisce i servizi di cui sei responsabile per la configurazione e la gestione. Sei quindi responsabile del loro corretto funzionamento.

In caso di difficoltà nell'effettuare queste azioni, contatta un fornitore di servizi specializzato e/o discuta il problema con la nostra Community di utenti all'indirizzo https://community.ovh.com/en/. OVHcloud non può fornirti assistenza tecnica su questo argomento.

Su un VPS Linux

Se sul tuo VPS è installata una distribuzione GNU/Linux, connettiti in SSH al tuo server dal terminale della linea di comando o utilizzando un'applicazione cliente SSH.

Gli esempi che seguono suppongono di essere connessi come utenti con diritti elevati.

Per verificare il nome della nuova periferica utilizza il seguente comando:

$ lsblk

sda       8:0    0   80G  0 disk
├─sda1    8:1    0 79.9G  0 part /
├─sda14   8:14   0    4M  0 part
└─sda15   8:15   0  106M  0 part /boot/efi
sdb       8:16   0   50G  0 disk

In questo esempio, il disco aggiuntivo è chiamato sdb.

Esegui fdisk per creare una partizione sul disco. Quando ti viene chiesto, inserisci n per una nuova partizione e accetta i valori predefiniti qui sotto premendo Entrata (" ↩"). e utilizza il comando w per scrivere le modifiche sul disco.

$ sudo fdisk /dev/sdb

Welcome to fdisk (util-linux 2.34).
Changes will remain in memory only, until you decide to write them.
Be careful before using the write command.
Command (m for help): n

Partition type
   p   primary (0 primary, 0 extended, 4 free)
   e   extended (container for logical partitions)

Select (default p):
Partition number (1-4, default 1): 

First sector (2048-104857599, default 2048):
Last sector, +/-sectors or +/-size{K,M,G,T,P} (2048-104857599, default 104857599):

Created a new partition 1 of type 'Linux' and of size 50 GiB.
Command (m for help): w

The partition table has been altered.
Calling ioctl() to re-read partition table.
Syncing disks.

Una volta creata la partizione sdb1, è possibile formattarla con ext4:

$ sudo mkfs.ext4 /dev/sdb1

Creating filesystem with 13106944 4k blocks and 3276800 inodes
Filesystem UUID: a667d351-cf36-49f2-94b4-daf03d7a86a6
Superblock backups stored on blocks:
32768, 98304, 163840, 229376, 294912, 819200, 884736, 1605632, 2654208,
4096000, 7962624, 11239424

Allocating group tables: done                           
Writing inode tables: done                           
Creating journal (65536 blocks): done
Writing superblocks and filesystem accounting information: done  

L'ultimo step consiste nel mount del disco:

$ sudo mkdir /mnt/disk
$ sudo mount /dev/sdb1 /mnt/disk

Sull'ultima riga puoi vedere che il disco aggiuntivo è stato montato a/mnt/disk:

$ df -h
Filesystem      Size  Used Avail Use% Mounted on
udev            1.9G     0  1.9G   0% /dev
tmpfs           385M  1.1M  384M   1% /run
/dev/sda1        78G  2.4G   75G   4% /
tmpfs           1.9G     0  1.9G   0% /dev/shm
tmpfs           5.0M     0  5.0M   0% /run/lock
tmpfs           1.9G     0  1.9G   0% /sys/fs/cgroup
/dev/sda15      105M  3.9M  101M   4% /boot/efi
/dev/loop1       68M   68M     0 100% /snap/lxd/18150
/dev/loop3       32M   32M     0 100% /snap/snapd/10707
/dev/loop4       56M   56M     0 100% /snap/core18/1944
/dev/loop5       70M   70M     0 100% /snap/lxd/19188
tmpfs           385M     0  385M   0% /run/user/0
/dev/loop6       56M   56M     0 100% /snap/core18/1988
/dev/loop2       32M   32M     0 100% /snap/snapd/11036
tmpfs           385M     0  385M   0% /run/user/1000
/dev/sdb1        49G   53M   47G   1% /mnt/disk

Questo step precedente non è persistente perché il disco verrà scollegato se il VPS verrà riavviato. Per automatizzare il processo di mount, il file fstab deve essere modificato.

Per prima cosa recupera l'UUID (ID del blocco) della periferica:

$ sudo blkid
/dev/sda1: LABEL="cloudimg-rootfs" UUID="e616a2cd-3c02-4c79-9823-9b1bb5c13b26" TYPE="ext4" PARTUUID="a44089a3-f407-41e6-b7a5-1ed7672cef20"
/dev/sda15: LABEL_FATBOOT="UEFI" LABEL="UEFI" UUID="4411-1580" TYPE="vfat" PARTUUID="e1746ac7-80c1-4859-9b4d-fa6ce11b3ae9"
/dev/loop1: TYPE="squashfs"
/dev/loop2: TYPE="squashfs"
/dev/loop3: TYPE="squashfs"
/dev/loop4: TYPE="squashfs"
/dev/loop5: TYPE="squashfs"
/dev/loop6: TYPE="squashfs"
/dev/sda14: PARTUUID="7d19a2c9-75df-443e-8301-0bb85931df7d"
/dev/sdb1: UUID="87571b68-30e1-498b-a64c-49ec5cd4f31c" TYPE="ext4" PARTUUID="c965cbdf-01"

Apri etc/fstab con un editor di testo:

$ sudo nano /etc/fstab

Aggiungi la riga qui sotto al file e sostituisci l'UUUID con la tua:

UUID=87571b68-30e1-498b-a64c-49ec5cd4f31c /mnt/disk ext4 nofail 0 0

Salva e lascia l'editor. A questo punto, il disco dovrebbe essere montato automaticamente dopo ogni riavvio.

Su un VPS Windows

Se sul tuo VPS è installato un sistema operativo Windows, connetti desktop remoto (RDP) al tuo server.

Una volta connesso, clicca con il tasto destro sul pulsante Menu Inizia e apri il tool di Gestione disco.

winmountdiskvps

Il nuovo disco viene visualizzato come volume sconosciuto con spazio non allocato.

winmountdiskvps

Se il disco è marcato come disco "off-connection", deve prima essere avviato. Per farlo, puoi utilizzare l'interfaccia grafica Windows o l'utility DISKpart. Altrimenti, esegui la formattazione del disco nel tool "Gestione disco".

Inizializzare il disco nello strumento "Gestione dei dischi"

Clicca con il tasto destro sul disco e seleziona online.

winmountdiskvps

Fai un nuovo click con il tasto destro sul disco e seleziona questa volta Inizializza il disco.

winmountdiskvps

Seleziona MBR (settore principale di avvio) nella nuova finestra e clicca su OK.

winmountdiskvps

Iniziare il disco con DISKpart

Clicca con il tasto destro sul Menu Inizia e apri Esegui.

winmountdiskvps

Clicca su cmd e clicca su OK per aprire l'applicazione della riga di comando.

winmountdiskvps

Nel prompt dei comandi, apri DISKpart:

C:\> diskpart

Per configurare il disco online, utilizza questo set di comandi DISKpart:

DISKPART> san

SAN Policy: Offline Shared
DISKPART> san policy = OnlineAll

DiskPart successfully changed the SAN policy for the current operating system.

- Implementation of the strategy on the extra disk:
[Code] DISKPART> list disk

Disk ### Status Size Free Dyn Gpt
-------- ------------- ------- ------- --- ---
Disk 0 Online 200 GB 0 B
* Disk 1 Offline 10 GB 1024 KB
DISKPART> select disk 1

Disk 1 is now the selected disk.
DISKPART> attributes disk clear readonly

Disk attributes cleared successfully.
DISKPART> attributes disk

Current Read-only State : No
Read-only : No
Boot Disk : No
Pagefile Disk : No
Hibernation File Disk : No
Crashdump Disk : No
Clustered Disk : No
DISKPART> online disk

DiskPart successfully onlined the selected disk.
Formattare il disco nel tool "Gestione dei dischi"

Nella gestione dei dischi, clicca con il tasto destro sul nuovo disco e seleziona Nuovo volume semplice....

winmountdiskvps

Nell'assistente, clicca su Avanti per specificare la dimensione del volume. Dovrebbe essere definito di default sul massimo. Clicca su Avanti per continuare

winmountdiskvps

Conserva la nuova lettera del lettore di default o scegline un'altra, poi clicca su Seguente.

winmountdiskvps

Assegna un nome al volume (facoltativo) e conferma le opzioni di formattazione cliccando su Avanti.

winmountdiskvps

Nell'ultima finestra, clicca su Terminare per formattare il disco. Dopo l'operazione sarà disponibile come lettore nell'Explorer di File.

Disattiva l'opzione di disco aggiuntivo

Nella scheda Home, sposta lo schermo fino all'area intitolata Sintesi delle opzioni. Clicca sui tre puntini ... in corrispondenza dell'opzione "Dischi aggiuntivi". Clicca su Disattiva il menu contestuale.

disattivazione disco aggiuntivo

Per saperne di più

Unisciti alla nostra Community di utenti https://community.ovh.com/en/.


Questa documentazione ti è stata utile?

Prima di inviare la valutazione, proponici dei suggerimenti per migliorare la documentazione.

Immagini, contenuti, struttura... Spiegaci perché, così possiamo migliorarla insieme!

Le richieste di assistenza non sono gestite con questo form. Se ti serve supporto, utilizza il form "Crea un ticket" .

Grazie per averci inviato il tuo feedback.


Potrebbero interessarti anche...

OVHcloud Community

Accedi al tuo spazio nella Community Fai domande, cerca informazioni, pubblica contenuti e interagisci con gli altri membri della Community OVHcloud

Discuss with the OVHcloud community

Conformemente alla Direttiva 2006/112/CE e successive modifiche, a partire dal 01/01/2015 i prezzi IVA inclusa possono variare in base al Paese di residenza del cliente
(i prezzi IVA inclusa pubblicati includono di default l'aliquota IVA attualmente in vigore in Italia).