Il tuo account clienteContatto commercialeWebmailOVHcloud Blog

Benvenuto in OVHcloud!

Accedi per ordinare, gestire prodotti e servizi e monitorare gli ordini

Accedi

Verifica il file system su un VPS

Scopri come cercare errori in un file system

Questa traduzione è stata generata automaticamente dal nostro partner SYSTRAN. I contenuti potrebbero presentare imprecisioni, ad esempio la nomenclatura dei pulsanti o alcuni dettagli tecnici. In caso di dubbi consigliamo di fare riferimento alla versione inglese o francese della guida. Per aiutarci a migliorare questa traduzione, utilizza il pulsante "Modifica" di questa pagina.

Ultimo aggiornamento: 20/04/2021

Obiettivo

Questa guida ti mostra come diagnosticare i file system sui VPS OVHcloud utilizzando la modalità Rescue.

OVHcloud fornisce i servizi di cui sei responsabile per la configurazione e la gestione. Sei quindi responsabile del loro corretto funzionamento.

In caso di difficoltà nell'effettuare queste azioni, contatta un fornitore di servizi specializzato e/o contatta la nostra Community di utenti https://community.ovh.com/en/. OVHcloud non potrà fornirti assistenza tecnica al riguardo.

Prerequisiti

Procedura

VPS GNU/Linux

Accedi allo Spazio Cliente OVHcloud e avvia il riavvio del server in modalità Rescue. Se necessario, consulta la nostra guida sulla modalità Rescue.

Sulle gamme precedenti di VPS, le tue partizioni saranno automaticamente installate in modalità Rescue. Per verificarlo, esegui questo comando:

$ lsblk

NAME   MAJ:MIN RM  SIZE RO TYPE MOUNTPOINT
sda      8:0    0  2.5G  0 disk
└─sda1   8:1    0  2.5G  0 part /
sdb      8:16   0   80G  0 disk
└─sdb1  8:17   0   80G  0 part  /mnt/sdb1

L'esempio di risultato mostra un punto di mount esistente. Ciò significa che la partizione da verificare deve essere rimossa:

$ umount /dev/sdb1

Se il tuo VPS è recente, la colonna MOUNTPOINT dovrebbe essere vuota e potrai ignorare lo step precedente.

Ora puoi verificare la partizione con "fsck":

$ fsck /dev/sdb1

cloudimg-rootfs: clean, 134995/3225600 code, 849881/6525179 blocks

Se il risultato è vuoto, significa generalmente che il file system è pulito. Puoi comunque forzare una verifica:

$ fsck /dev/sdb1 -f

VPS Windows

Le istruzioni sopra riportate non si applicano generalmente a un VPS Windows, in quanto la verifica del file system non supporta NTFS. È possibile effettuare una verifica di coerenza NTFS sulle partizioni.

Accedi allo Spazio Cliente OVHcloud e avvia il riavvio del server in modalità Rescue. Se necessario, consulta la nostra guida sulla modalità Rescue.

Sulle gamme precedenti di VPS, le tue partizioni saranno automaticamente installate in modalità Rescue. Per verificarlo, esegui il comando:

$ lsblk

NAME   MAJ:MIN RM  SIZE RO TYPE MOUNTPOINT
sda      8:0    0  2.5G  0 disk
└─sda1   8:1    0  2.5G  0 part /
sdb      8:16   0  100G  0 disk
├─sdb1   8:17   0  350M  0 part /mnt/sdb1
├─sdb2   8:18   0 99.7G  0 part /mnt/sdb2

L'esempio di risultato mostra i punti di mount esistenti. Ciò significa che la partizione da verificare deve essere rimossa:

$ umount /dev/sdb1

Se il tuo VPS è recente, la colonna MOUNTPOINT dovrebbe essere vuota e potrai ignorare lo step precedente.

Il seguente comando verifica la coerenza della partizione e cerca di risolvere eventuali errori:

$ ntfsfix /dev/sdb1

Per saperne di più

Attiva la modalità Rescue su un VPS

Contatta la nostra Community di utenti all’indirizzo https://community.ovh.com/en/.


Questa documentazione ti è stata utile?

Prima di inviare la valutazione, proponici dei suggerimenti per migliorare la documentazione.

Immagini, contenuti, struttura... Spiegaci perché, così possiamo migliorarla insieme!

Le richieste di assistenza non sono gestite con questo form. Se ti serve supporto, utilizza il form "Crea un ticket" .

Grazie per averci inviato il tuo feedback.


Potrebbero interessarti anche...

OVHcloud Community

Accedi al tuo spazio nella Community Fai domande, cerca informazioni, pubblica contenuti e interagisci con gli altri membri della Community OVHcloud

Discuss with the OVHcloud community

Conformemente alla Direttiva 2006/112/CE e successive modifiche, a partire dal 01/01/2015 i prezzi IVA inclusa possono variare in base al Paese di residenza del cliente
(i prezzi IVA inclusa pubblicati includono di default l'aliquota IVA attualmente in vigore in Italia).